Nuova illuminazione Arena Virgiliana


Nonostante l’anno difficile e le severe (ma corrette) normative atte a sfavorire gli sport di contatto, Arena Virgiliana è comunque riuscita negli ultimi anni ad affermarsi come una delle aree sportive più simboliche del cuore della città; forse, una delle più grandi rivelazioni in termini di recupero di spazi in centro a livello socio-sportivo. La zona, dopo la riqualificazione e l’installazione del sintetico ha ritrovato una centralità di quartiere coinvolgendo molti giovani della città e della provincia. Grazie al supporto di numerosi partner quali Comune di Mantova (Ufficio Sport & Lavori Pubblici), Fondazione Comunità Mantovana e Valsa Cepia, oltre al dialogo con il Comitato della Piazza, i ragazzi di “ASD Virgiliana San Leonardo” sono riusciti a raggiungere in pochissimo tempo importanti risultati sociali e sportivi, in particolare legati al mondo del pallone (l’area era in passato nota per la storica “scuola calcio” giovanile connessa alla parrocchia). Gli eventi e le manifestazioni organizzate hanno coinvolto migliaia di giovani, in particolare per i tornei estivi giovanili di richiamo provinciale e regionale (Torneo Città di Mantova), la Cup invernale (Winter Soccer) delle categorie più giovani con Accademie e squadre del territorio, le partnership con l’Assessorato Istruzione per dare sfogo (in particolare nel periodo Covid) alle attività motorie o didattiche di alcune scuole materne, primarie e secondarie locali. Tali progettualità e manifestazioni, oltre alla fruizione giornaliera del playground, hanno reso l’area (all’interno di un sito Unesco) più sicura, più bella, più moderna e più viva. Oltre a queste progettualità e partnership, Asd Virgiliana San Leonardo ha inoltre concordato con il Comune la possibilità di compiere alcuni importanti interventi di efficientamento energetico, ammodernamento e valorizzazione dell’Arena, supportando notevoli spese per il nuovo sistema di illuminazione di ultima generazione che impreziosirà ancor di più il gioco, il colpo d’occhio dell’Arena piena di giovani e – al contempo – contribuirà sempre più ad “offrire un sano presidio” in una zona della Piazza talvolta percepita poco sicura e mal frequentata. I nuovi fari di ultima generazione rispetteranno inoltre svariati requisiti “green”, garantendo efficientamento energetico del sistema illuminante. Sono infine da segnalare anche gli interventi di restyling all’interno e all’esterno del campo, compiuti anche grazie all’aiuto del Comune e di Tea. “Asd Virgiliana San Leonardo” ringrazia pubblicamente - con un maxi striscione in campo – tutti i partner che hanno aiutato nelle varie fasi di avviamento di questo nuovo gioiellino sportivo. I ragazzi dell’associazione si dicono solo all’inizio di un percorso che contribuirà sempre più a portare la piazza e l’Arena ad esser considerato un importante luogo di socialità e Sport che promuova un sano culto sportivo e – perché no – possa sempre più abbracciare anche altre attività non convenzionali come letture, spettacoli e altre attività, a patto che ovviamente non pregiudichino la conservazione del bellissimo sintetico, invidiato dai giocatori di tutta la provincia. “Stiamo ancora lavorando sodo per ottenere l’ultimo importante tassello di un progetto che in pochi anni ha già lasciato il segno non solo nel cuore dei giovani sportivi ma anche di tante famiglie che possono vedere la zona tornare viva dopo la cessazione delle attività parrocchiali, coordinate un tempo dagli sforzi di Don Walter e Cepia” - dicono i ragazzi dell’associazione sportiva giovanile, che hanno anche dato vita a una squadra militante nel campionato UISP a 7 - “La mancanza degli spogliatoi non permette ancora il salto di qualità finale e la possibilità di una totale fruizione dell’area, in particolare per la stagione invernale e per il coinvolgimento di squadre che possano disputare campionati ad oggi impossibili da ospitare per normativa a causa di questa mancanza strutturale. Il dialogo con il Comune tra cui l’Ufficio Sport, il Sindaco, i lavori pubblici con l’assessore Martinelli e il Geom. Compagnoni è comunque molto positivo, hanno a cuore il progetto in cui hanno creduto fin dall’inizio e stanno valutando numerose soluzioni per gli spogliatoi che potrebbero rendere quest’area ancor più popolata da giovani in maniera sana e viva”. Un bel progetto di Sport e socialità, da oggi anche illuminato “di nuova luce” e nel rispetto dei requisiti della sostenibilità.